Il contratto di RENT TO BUY servirà a rendere più agevole l’acquisto della casa, rilanciando cosi il mercato immobiliare?

More
4 years 1 month ago #80 by admingat
admingat created the topic: Il contratto di RENT TO BUY servirà a rendere più agevole l’acquisto della casa,

Il contratto di rent to buy servirà a rendere più agevole l’acquisto della casa, rilanciando cosi il mercato immobiliare?Il decreto Sblocca Italia ha regolamentato e disciplinato il “rent to buy”, particolare tipologia contrattuale, rientrante nell'alveo dei contratti di godimento in funzione delle successiva vendita. Ibrido sotto il profilo contrattuale per la fusione di contratto di locazione e preliminare di vendita, il rent to buy è utilizzato già da tempo dagli operatori del mercato immobiliare. Il contratto di rent prevede la presenta di un proprietario dell’immobile e di un futuro acquirente che ottiene l'immediato godimento dell'immobile a fronte del pagamento di un acconto e di un importo mensile per un certo numero di anni.Detto importo mensile consta di due componenti: 1) una parte a titolo di canone locativo (a fondo perduto); 2) un'altra parte viene accantonata in conto di futuro acquisto il quale, sommato all'acconto iniziale, verrà detratto dal valore della compravendita (generalmente il 15% del valore dell'immobile). Le parti potranno liberamente determinare la durata della fase del godimento del bene (nel limite del decennio), la quota di canone imputabile a corrispettivo e  gli effetti dell'inadempimento.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Read more...

Please Accedi or Create an account to join the conversation.

More
4 years 1 month ago #81 by viola86
viola86 replied the topic: Il contratto di RENT TO BUY servirà a rendere più agevole l’acquisto della casa,
Il contratto di rent to buy a metà strada fra contratto di locazione e preliminare di vendita, come preconizzato da molti autorevoli economisti dovrebbe incorraggiare la compravvendita di case almento a partire dall'anno 2016.L'impulso ad acquistare derivara sicuramente anche per via della brisca impennata del valore dei fabbricati
In Italia i prezzi delle abitazioni sono scesi del 14% rispetto al 2010. A dirlo è l’Istat, che ha diffuso i dati sul secondo trimestre 2015: la caduta è dovuta alle diminuzioni del costo sia delle abitazioni nuove che di quelle esistenti, i cui prezzi sono scesi rispettivamente del 19,0% e dell’1,9%.

Please Accedi or Create an account to join the conversation.

Time to create page: 0.265 seconds
Powered by Kunena Forum