la polemica selle dichiarazioni dell'aniaLorenzo Miozzi, presidente di MC (movimento dei consumatori) in seguito all'ennesimo intervento del presidente dell'Ania chiede chiarezza dato che  “Negli ultimi 15 anni c’è stata un’impennata dei prezzi di quasi il 190% e da Governo e Assicurazioni sono giunte solo tante belle intenzioni senza che ci sia stato alcun risultato concreto per i cittadini".

E rivolge un'invito all'Ania affinchè  "dica di quanto si ridurrebbe il costo delle polizze, perché ogni volta propone qualcosa di nuovo e poi i premi aumentano anziché diminuire”.

Lorenzo Miozzi infatti mette in evidenza "che spesso non sono più in grado di sostenere i costi per l’RC Auto. 

E’ a dir poco pazzesco che si chieda la non obbligatorietà della mediazione, così da affossare l’intera riforma introdotta nel 2011, per alleggerire i carichi della giustizia civile.

Inoltre, manca da parte dell’Ania una qualsiasi assunzione di responsabilità non indicando, punto per punto, quanto i singoli interventi farebbero risparmiare ai cittadini italiani, perché è questo che tutti vogliono sapere al di là delle solite chiacchiere.

Lo stesso faccia il Governo, con il nuovo regolamento antifrode, spiegando quanto inciderà sui premi pagati e in quanto tempo la legge verrebbe approvata.

Così, infatti, si creano solo annunci ad effetto e le polizze continuano ad aumentare”.

Intanto l'Antitrust ha multato Ina Assitalia  di 450 mila euro perchè responsabile di aver disdetto numerosi contratti rc auto, soprattutto in Regioni quali  Calabria, Campania e Puglia.

 

Ina non avrebbe  fornito l'attestato di rischio, violando  il diritto del consumatore di ricevere il documento 30 giorni prima della scadenza del contratto, e l'avviso della disdetta contrattuale è arrivata ai titolari delle polizze solo al momento del rinnovo del contratto, togliendo l'ulteriore possibilità di valutare in tempi utili le altre offerte presenti sul mercato.

I contraenti di polizze devonoanche ricordare che l'Isvap quasi un anno fa è intervenuta ribadendo che se un cliente che ha ricevuto la disdetta, vuole continuare ad assicurarsi con la stessa compagnia di assicurazione, non può essere trattato come un nuovo cliente ma deve poter usufruire le condizioni più vantaggiose generalmente garantire ai 'già clienti'.

 

Cristina Iadeluca

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment