Fra le nuove tipologie di aiuti alle piccole imprese c’è anche il microcredito: diversi i requisiti di accesso e i vantaggi   Il 27 maggio è partita l’iniziativa che consente alle piccole imprese di richiedere un finanziamento di 25.000 euro aumentabili sino a 35.000 euro nel caso in cui il contratto di finanziamento preveda l'erogazione frazionata.Chi saranno i destinatari? In primis i lavoratori autonomi e le imprese individuali con partita IVA da meno di 5 anni e con meno di 5 dipendenti, poi le società di persone, cooperative o a responsabilità limitata con partita IVA da meno di 5 anni e con un massimo di 10 dipendenti. La durata del finanziamento non può andare oltre i sette anni, e dovrà essere restituito nei tempi prestabiliti. Il fondo copre invece l'80% delle somme che andrà a finanziare e la garanzia del fondo è rilasciata a titolo completamente gratuito. Il credito erogato potrà essere utilizzato come retribuzione dei dipendenti, per corsi di formazione, anche di natura universitaria o post-universitaria e per l'acquisto di beni.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Dal 27 maggio le imprese e i professionisti hanno iniziato ad effettuare la prenotazione della garanzia per le operazioni di microcredito utilizzando l’apposita procedura on line disponibile sul sito Internet del Fondo all’indirizzo http://www.fondidigaranzia.it/microcredito.html.

Sempre da tale data banche, confidi e intermediari abilitati(consulenti de Lavoro) hanno iniziato a presentare richieste di ammissione al Fondo, anche in assenza di prenotazione.

Tale iniziativa ha riscosso molto successo.

Già dopo pochi giorni si è registrato un vero e proprio boom di accessi per effettuare la prenotazione della garanzia per tali operazioni.

Molti sono i vantaggi legati all’accesso alla garanzia per le operazioni di microcredito: la garanzia copre fino all’80% dell’ammontare del finanziamento concesso (Garanzia Diretta) per la concessione di un prestito di importo non superiore a 25 mila euro aumentabile di altri 10 mila euro in presenza di situazioni particolari; la concessione della garanzia è gratuita. 

La durata del finanziamento non può andare oltre i sette anni, e dovrà essere restituito nei tempi prestabiliti.

Verrà applicato un un tasso massimo ( dello 8,47%) parificato a quello rilevato dall'ultima rilevazione trimestrale effettuata moltiplicato per un coefficente dello 0,8%.

L’operazione Microcredito aiuterà soprattutto le imprese con limitata o inesistente garanzia e quindi in primis le nuove imprese o i giovani professionisti che si affacciano al lavoro autonomo.

Dà inoltre la possibilitá di garantire le somme erogate senza la valutazione economico-finanziaria del Gestore del Fondo, pertanto né all’atto dell’istanza di prenotazione della garanzia né all’atto della presentazione della domanda sarà necessaria la predisposizione di un progetto imprenditoriale o business plan che di solito serve, anche se in via semplificata, per la valutazione della fattibilitá dell’idea da parte del soggetto concedente il finanziamento.

I destinatari principali della garanzia del Fondo sono soggetti che all’atto della presentazione dell’istanza sono già iscritti al Registro delle Imprese o iscritti agli Ordini professionali ed in possesso della partita IVA e quindi i professionisti (iscritti agli ordini professionali o aderenti alle associazioni iscritte nell’apposito elenco tenuto dal MiSE) e imprese individuali titolari di partita IVA da meno di cinque anni e con massimo 5 dipendenti.

Vi rientrano inoltre le società di persone, le società a responsabilità limitata semplificata o società cooperative titolari di partita IVA da meno di cinque anni e con massimo 10 dipendenti.

Sono escluse le aziende che hanno avuto nei tre anni precedenti un attivo patrimoniale di 300mila euro.

Il credito erogato potrà essere utilizzato dagli imprenditori per molteplici utilizzi: retribuzione dei dipendenti, corsi di formazione, anche di natura universitaria o post-universitaria e l'acquisto di beni, come le materie prime o i servizi necessari allo svolgimento dell'attività lavorativa.

L’iniziativa di agevolazione delle imprese, come già detto sembra aver riscosso ad oggi molto interesse :nel primo mese di apertura dello sportello, secondo i dati forniti dalla Fondazione studi dei Consulenti del lavoro (aggiornati al 26 giugno 2015), sono state effettuate oltre 9.500 prenotazioni di cui, però, solo poco più di 2.000 quelle confermate e prese in carico dalle banche nei 5 giorni successivi dagli istituti di credito.

I finanziamenti in corso di perfezionamento superano la cifra di 50 milioni di euro.

La banca finanziatrice, risulta essere l'Unicredit con oltre il 60% delle conferme effettuate.

Vuoi sapere quante visite ha questo articolista? Clicca sul bottoncino "VS" a lato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment