Come avere una pensione SENZA trattenute e tasse? Dove è più conveniente vivere per un pensionato italiano?
Come avere una pensione SENZA trattenute e tasse? Dove è più conveniente vivere per un pensionato italiano?"

Sai come poter avere una pensione senza trattenute sulle tasse? Sai dove è possibile? Ci sono davvero dei luoghi dove si può godere di tutta la pensione e di un un costo della vita davvero accessibile? Leggi l'esperienza di questo pensionato che in Portogallo ha trovato la sue seconda giovinezza.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment
Tasse su lavoro
I nuovi dai dell'Ocse sulla pressione fiscale

Quale posizione occupa l'Italia in materia di pressione fiscale e contributi sui salari dei lavoratori? Qual è il rapporto tra il Bel paese e gli altri Stati internazionali in materia di cuneo fiscale per famiglie monoreddito? L'Organizzazione per la cooperazione e lo sviluppo economico ha reso noto i dati relativi alla pressione fiscale sui salari medi degli Italiani e le notizie non sono certo positive. Il lavoratore medio italiano deve fare ogni mese i conti con le imposte e con il cuneo fiscale. L'Ocse ha reso noti i dati dopo che a messo a raffronto il trend, in materia di pressione fiscale, dei paesi industrializzati, ma cosa è cambiato per il nostro paese? Qual è la differenza tra costo del lavoro e stipendio netto percepito dei lavoratori? Qual è la percentuale relativa all'imposta sul reddito? 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Il M5stelle lancia il whistleblowing: cosè e’?Qualche giorno fa alla Camera è stata messa sul tavolo una proposta di legge che invita i dipendenti pubblici a fare la spia sulle violazioni dei dirigenti che mettono in pratica reati tributari e penali. Gli ideatori sono alcuni deputati del Movimento 5 Stelle e del Pd. I punti principali del disegno di legge sono l’anonimato e bonus in denaro che saranno definiti in "sede contrattuale" con l'Agenzia delle entrate. L'Agenzia delle Entrate, avrà a disposizione un'arma in più per inseguire coloro che sono sospettati di evasione oppure di elusione. L’obiettivo dell’iniziativa è il recepimento delle convenzioni Onu e del Consiglio d'Europa sulla lotta alla corruzione.Vediamo dunque di cosa si tratta più nello specifico.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Vademecum P.IvaUna partita Iva genera alcuni costi di apertura e di gestione, possono essere fissi o variabili, commercialista o CAF oltre alle domande su quale regime fiscale procedere, scegliere quello più conveniente tra gli innumerevoli profili attualmente presenti a disposizione. La mia non vuole essere in qualsiasi modo una linea guida, anzi consigliatevi con i vostri commercialisti di fiducia o i vostri CAF di zona. Risponderemo a domande quali:
Quando costa aprire una partita IVA?
Quando costa mantenere aperta una partita IVA?
Quale codice ATECO scegliere?
Si può gestire una partita IVA da soli senza il commercialista? 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Chi è ancora iscritto all'Anagrafe, ma risiede all’estero  deve pagare l'IRPEF?La Corte di Cassazione con la sentenza del 28 ottobre 2015, n. 21970 ha statuito che deve versare l’IRPEF il cittadino residente all’estero, ma ancora iscritto all’anagrafe di un Comune italiano. Ai fini della qualificazione di soggetto passivo IRPEF, è decisivo il dato formale dell’iscrizione nell’anagrafe della popolazione residente. Le persone iscritte all’anagrafe si considerano a tutti gli effetti residenti (e pertanto soggetti passivi di imposta).Ecco perché , il trasferimento di residenza all’Estero non rileva, “fino a quando non risulti la cancellazione dall’anagrafe di un Comune italiano”. Tale sentenza offre lo spunto, per una serie di considerazioni sugli elementi che consentono di accertare il luogo dell’effettiva residenza fiscale, ai fini delle imposte sui redditi. Punto di partenza è appunto l’art 2 del Tuir ( Testo unico sulle Imposte).

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Quando è nulla l’iscrizione ipotecaria eseguita da Equitalia ?Ancora una volta la Corte di Cassazione con la sentenza n. 20352 del 09.11. 2015 accoglie le ragioni dei contribuenti in tema di iscrizione di ipoteca, confermando il precedente delle S.U. n. 19667 del 18 settembre 2014. L’Agenzia delle Entrate, prima di effettuare l’iscrizione ipotecaria, è tenuta a comunicare al contribuente che procederà in tal senso, concedendo al medesimo un termine per presentare osservazioni od ottemperare al pagamento, “dovendosi ritenere che l’omessa attivazione di tale contraddittorio endoprocedimentale comporti la nullità dell’iscrizione ipotecaria per violazione del diritto alla partecipazione al procedimento”. I giudici di legittimità hanno quindi dichiarato la nullità dell’iscrizione ipotecaria effettuata da Equitalia Nord S.p.a. e hanno rigettato il ricorso presentato da quest’ultima, proprio perché Equitalia Nord S.p.a., aveva effettuato l'iscrizione ipotecaria sull’unità abitativa di un contribuente senza preventivamente notificare al medesimo l'intimazione ad adempiere l'obbligo tributario.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment