Lega NordGià si prevendono duri scontri per l'orientamento preso dal governo Monti riguardo il pagamento della tassa sui permessi di soggiorno che dovrebbe entrare in vigore da fine mese.

La Lega e il Pdl non ci sta alla cancellazione del "loro" decreto piuttosto salato sui permessi di soggiorno, infatti dal 30 gennaio chi dovrà aggiornare o fare il permesso di soggiorno deve pagare una tassa che va dagli 80 Euro ai 200 Euro.

Il Ministro degli Interni Cancellieri ha commentanto le dure critiche da parte della ex maggioranza presupponendo cosa possa succedere se fosse moltiplicata di quattro volte la tassa sul passaporto.

Ma non vogliono saperne e la Lega afferma che cancellare la tassa sul permesso di soggiorno è un atto "discriminatorio verso i padani e verso gli italiani".

Presumibilmente dunque per non avere troppi ostacoli l'attuale governo farà solo alcune modifiche al decreto, in base al reddito e al nucleo familiare degli immigrati con forti sconti per chi non è benestante, che è in realtà la stragrande maggioranza.

Come già detto in un nostro precedente articolo gli immigrati sono per l'80% con contratto di affitto e molti di loro con lavoro a tempo determinato, queste problematiche legate all'eventuale tasse (piuttosto esosa) probabilmente aumenterebbero gli irregolari e il mercato di documenti falsi.

 

Troppo spesso infatti Pdl e Lega soprattutto hanno fatto leggi senza pensare al rovescio della medaglia, un esempio lo è stato quando anni fa c'era la regolarizzazione gratuita delle "colf" che ha permesso una regolarizzazione del settore molto soddisfacente.

Written by Alice Salvador

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.