C'è tempo fino al 15 maggio per la rottamazione delle cartelle esattoriali
C'è tempo fino al 15 maggio per la rottamazione delle cartelle esattoriali. 

I contribuenti che vogliono aderire alla rottamazione 2018, devono presentare l’istanza all’agente della riscossione entro martedì 15 maggio: è possibile utilizzare la procedura informatica messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, ovvero Riscossione. Lo strumento “FaiDAte” consente di effettuare l’intera pratica online, inserendo gli estremi delle cartelle da sanare. Stessa modalità di compilazione per il modulo cartaceo, oppure mandare il modulo via PEC, o ancora scegliere al presentazione cartacea direttamente agli sportelli, che in questi ultimi giorni hanno potenziato il servizio proprio in vista della scadenza. In questi ultimi due casi, bisogna utilizzare il Modello DA 2000/17.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Non sono più molti i giorni a disposizione dei contribuenti interessati alla definizione agevolata, la cosiddetta rottamazione delle cartelle.

Il fisco punta a ricevere almeno 500mila richieste di ''definizione agevolata'' per un totale di circa 3 milioni di cartelle da rottamare: saranno raggiunti davvero questi obiettivi alla scadenza, fissata per martedì 15, che conclude l'operazione ''rottamazione bis''?

Gli ultimi dati, riferiti alla fine di aprile, registravano 455mila domande, con il Lazio in testa con circa 77 mila richieste, seguita dalla Lombardia con 58 mila istanze, con un incasso che, secondo le stime ufficiali, dovrebbe garantire quest'anno almeno 1,6 miliardi di gettito.

Scade dunque martedì 15 maggio, infatti, il termine fissato dalla legge per presentare la domanda di adesione al provvedimento che consente di pagare l'importo residuo delle somme dovute senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.

Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Grazie ai servizi online di Agenzia delle entrate-Riscossione, da cui è arrivato oltre il 50% delle richieste, è possibile presentare la domanda fino alla tarda serata del 15 maggio, quindi anche dopo l'orario di chiusura degli sportelli. Bisognerà però fare attenzione ai limiti di orario indicati sul portale agenziaentrateriscossione.gov.it

Per aderire bisogna presentare, entro il prossimo 15 maggio, l'apposito modulo DA 2000/17 attraverso uno dei canali a disposizione: 1) la posta elettronica certificata (pec), inviando il modulo all'indirizzo di riferimento riportato sul modulo stesso e anche sul portale agenziaentrateriscossione.gov.it; 2) il servizio online "Fai D.A. te", presente in area pubblica sul portale di Agenzia delle entrate-Riscossione, entro le ore 23 del 15 maggio; 3) tramite un professionista di fiducia delegato a trasmettere la dichiarazione di adesione alla definizione agevolata.

Gli intermediari abilitati e i loro incaricati possono utilizzare, entro le 23.59 del 15 maggio, il servizio EquiPro presente sul portale.

Il contribuente, infine, può scegliere di consegnare il modulo compilato e firmato presso gli sportelli di Agenzia delle entrate-Riscossione e potrà accedere al modulo di richiesta in area pubblica del portale di Agenzia delle entrate-Riscossione entro le ore 9 del 14 maggio.

Secondo quanto previsto dal decreto legge e dalle modifiche poi introdotte, possono presentare richiesta di "rottamazione" i contribuenti con debiti affidati alla riscossione dal 1' gennaio 2000 al 30 settembre 2017.

La domanda di adesione non può essere nuovamente presentata per quei debiti interessati dalla precedente richiesta di definizione agevolata delle cartelle.

Possono fare richiesta anche i contribuenti che non sono stati ammessi alla precedente definizione agevolata solo se al 24 ottobre 2016 avevano un piano di rateizzazione in essere con l'agente della riscossione.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fisco: rush finale per la rottamazione, ansa.it, 12 maggio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment