Bonus premio di produttività: cos’è? a chi si applica?La Legge di Stabilità 2016 prevede l’introduzione di un premio di produttività e di un’agevolazione che dovrebbe essere estesa anche a buona parte degli impiegati e quadri. Ricordiamo che la stessa fu introdotta nel 2008 in via sperimentale con l’intento di favorire la produttività dell’azienda. L’obiettivo del Governo è la creazione dei presupposti, attraverso gli incentivi fiscali, per lo sviluppo della contrattazione e del welfare aziendale legati al raggiungimento degli obiettivi di crescita e della produttività aziendale. il premio di redditività si applicherà però a quei quadri e a quei dipendenti con una fascia di reddito massimo di 50.000 euro ed un importo massimo di incentivo fiscale pari a 2.000 euro (elevato a 2.500 euro per le aziende che coinvolgono i lavoratori nell’organizzazione del lavoro).

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Rischio aumento ticket sanitari: cosa c’è di vero? Il rischio di aumenti per tasse e ticket per le otto Regioni italiane quali il Lazio, Abruzzo, Campania, Molise, Sicilia, Calabria, Piemonte, e Puglia, non sembra un ipotesi cosi remota. Sono stati gli enti locali per primi che hanno lanciato l'allarme. Più in particolare sebbene il disegno di legge di stabilità 2016 non lo preveda espressamente, neanche vieta alle regioni di aumentare i ticket sanitari per il 2016. Lo stesso coordinatore degli assessori al Bilancio Massimo Garavaglia ha dichiarato che per quelle regioni che hanno un deficit sanitario, i presidenti posso decidere, per risanare la situazione di squilibrio di bilancio, o di agire sull'innalzamento delle tasse nelle regioni o di far leva sull’incremento dei ticket. Fermo restando l’aumento delle addizionali Irpef e Irap, in questo caso, è purtroppo un automatismo inevitabile.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Se l’inquilino non paga i canoni di locazione, il padrone di casa deve versare l’IVA? La Corte di Cassazione con la sentenza del 23 ottobre 2015, n.21621 ha statuito che in caso di morosità dell’inquilino, il locatore non ha l’obbligo di emettere fattura e di versare l’Iva: egli è tuttavia tenuto a pagare le imposte dirette sino a quando non interviene l’ordinanza di convalida di sfratto. I giudici di legittimità nel tracciare le differenze fra il regime delle imposte dirette (Irpef) e indirette (Iva) sono giunti alla conclusione che le locazioni sono da considerarsi vere e proprie prestazioni di servizi, per cui il momento in cui scatta l’imposta coincide con l’incasso effettivo del corrispettivo. Perciò, in caso di morosità del conduttore, il locatore non deve emettere fattura, né quindi sarà tenuto a pagare l’IVA.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Apple, vende in Italia e paga le tasse in Irlanda: evasione ?La Apple ha incassato 261 miliardi di euro nel quinquennio 2010-2014, cifra comparabile con il Prodotto nazionale lordo 2014 della Danimarca. Ha venduto nel mondo più di 556 milioni di iPhone, stabilendo un record difficilmente eguagliabile. Non è tutto oro quello che luccica però, perché sul fronte fiscale la multinazionale della tecnologia sembra avere abbastanza problemi. La Apple avrebbe portato all’estero in sette anni 9,38 miliardi di euro contro un fatturato complessivo dichiarato al Fisco italiano di 150 milioni. Il sistema è sempre lo stesso vendere in Italia e incassare in Irlanda. Questo ha portato alla sparizione di circa 880 milioni di euro di Ires (evasa in Italia tra il 2008 e il 2013) che sale a quasi 990 milioni se si conta anche il 2014.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

News Legge di Stabilità: più veloci i rimborsi fino a 4.000 euro E' di qualche ora la notizia che la Legge di Stabilità non tratterà solo di pensioni, tasse e lavoro. Non sono solo questi gli unici argomenti presenti nelle oltre 100 pagine del testo. Le vere novità arrivano sul fronte delle dichiarazioni dei redditi, quelle fatte con il 730. Sui rimborsi fiscali superiori a 4mila euro, sono ora abolite le verifiche del Fisco introdotte dalla manovra 2014 nei riguardi dei contribuenti che nel modello 730 applicano detrazioni per carichi di famiglia o godono di eccedenze derivanti da precedenti dichiarazioni. La manovra 2016 li sostituisce con controlli preventivi che possono essere effettuati nel caso di “rimborso di importo rilevante“. Notevoli quindi saranno i vantaggi per i contribuenti. Fra le altre misure confermate c’è appunto l’abolizione della Tasi e IMU sulla prima casa.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

È legittima la notifica di una cartella esattoriale consegnata alla convivente?La Corte di cassazione con la sentenza 18934 del 24 settembre 2015 ha statuito che deve ritenersi valida la notifica di una cartella di pagamento effettuata presso la residenza estera di un soggetto non residente mediante consegna al coniuge convivente. Infatti, sebbene la disciplina della notificazione preveda che gli atti tributari debbano essere notificati presso il domicilio fiscale del contribuente, la sua inosservanza non comporta ex se l’illegittimità della notifica quando essa è eseguita mediante una procedura più garantista per il contribuente quale, appunto, la notifica presso la residenza del destinatario con consegna al coniuge convivente. Qualora infatti, il contribuente si dimentichi di comunicare all’agenzia fiscale il trasferimento del suo domicilio, l’A.E. procedente può eseguire le notifiche anche presso la sua residenza.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment