i precari della scuola ottengono un'altra vittoria legale

L'Associazione dei consumatori Codacons ha portato avanti con particolare fervore la battaglia che riguarda i precari della scuola promuovendo anche una class action per poter difendere i loro diritti.

La recente sentenza proonunciata dal Tribunale del Lavoro di Livorno, che ha accolto "il ricorso di alcuni docenti precari (tra insegnanti di scuole elementari e di medie e superiori) ha convertito i loro contratti di lavoro a termine, in contratti a tempo indeterminato".

Un altro tgassello di notevole importanza al quale Codacons dà molto rilievo in quanto, aggiunge l'associazione dei consumatori, "il giudice ha condannato inoltre il Miur al pagamento delle somme calcolate sulla base delle differenze retributive tra quanto realmente percepito e quanto, invece, gli sarebbe spettato".

In particolare Codacons sottolinea che questa sentenza "segna una sconfitta su tutti i fronti per il ministro Mariastella Gelmini, che oltre a avere l'obbligo di inquadrare i ricorrenti (precari) come lavoratori subordinati a tutti gli effetti, sarà costretta a versargli tutto quanto gli sarebbe spettato fin dalla sottoscrizione del primo contratto a termine: indennita' di servizio, malattie, ferie pagate".

In particolare "quanto sancito a Livorno va addirittura oltre quanto stabilito dal Tribunale del Lavoro di Genova che di recente ha condannato il ministero dell'Istruzione al solo risarcimento in favore di 15 lavoratori a tempo determinato per una cifra pari 30.000 euro.

 

Tempi duri quindi per il ministro Gelmini: d'ora in avanti tutti i precari della scuola, che si saranno attivati tempestivamente per mettere in mora ministero e Provveditorato agli studi competente, avranno finalmente la possibilita' concreta di ottenere l'inquadramento come lavoratori subordinati a tempo indeterminato".

Alla luce di questi ulteriori fatti Codacons rinnova l'invito "a aderire all'azione legale avviata dall'associazione volta a far ottenere ai docenti la conversione del contratto a termine in contratto di lavoro a tempo indeterminato", soprattutto perchè la raccolta delle adesioni sta per scadere e terminerà a breve.

 

Cristina Iadeluca

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment