Foto logo bancheCon la legge n. 2 del 2009 è stato creato presso la presidenza del Consiglio dei Ministri il 'Fondo di crediti per i nuovi nati', cosciuto più brevemente come 'Fondo nuovi nati'.

Con questo 'Fondo nuovi nati' lo Stato garantisce i prestiti offerti da banche e finanziarie alle famiglie in cui sono nati o sono stati adottati dei bambini nell'anno 2009, 2010, 2011.

In base ad una convenzione con il Dipartimento per le politiche della famiglia, le persone che presentano i requisiti, potranno chiedere ed ottenere un prestito a condizioni molto agevolate anche se con dei limiti, perchè l'importo massimo che si puù chiedere è di 5000 euro.

Il Taeg di questi prestiti, per legge, non potrà essere superiore al 50% del tasso effettivo medio globale pubblicato ogni trimestre dalla Banca D'Italia.

 

Il tasso sarà fisso, la durata del prestito non potrà superare i 5 anni e la somma può essere utilizzata per qualunque tipo di spesa; per richiedere il prestito agevolato basta andare in una delle banche aderenti all'iniziativa.

L'elenco delle banche aderenti all'iniziativa e disponibile su www.fondonuovinati.it e per richiedere il prestito agevolato è sufficiente compilare l'apposito modulo per autocertificare il diritto al prestito agevolato.

Pare che le famiglie abbiano gradito l'iniziativa, peccato, però, che siano ancora poche le banche del Paese che hanno aderito e dirla tutta, dato che si tratta di una misura anticrisi, forse il governo avrebbe dovuto prevedere un obbligo per le banche.

Virginia Simbula..published by Manager_Alessandro Bechis

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???»
... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Log in to comment