Risparmio ed Incentivi - Tutti i segreti per risparmiare

Specie in un periodo di crisi economica come questa, la quantità dei valori da risparmiare è molto diminuita ma sono al contempo aumentati i risparmiatori rispetto agli investitori.

Così, questa utilissima guida sul risparmio e sugli incentivi, vi saprà consigliare su dove è meglio risparmiare, dove mettere i vostri soldi, se investire o no nei buoni fruttiferi postali, se comprare dei titoli di stato, o se invece nascondere i vostri soldi sotto il cuscino. Inoltre, cercheremo di farvi capire come risparmiare sulle bollette di luce, acqua, gas, alimentari, benzina, e tanto altro

Rimanete aggiornati anche con i nostri feed ed iscrivetevi alla nostra newsletter per non perdervi le novità riguardanti questa Guida all'Economia. 

Conviene investire in Pronti contro termine?Secondo i dati pubblicati dall’Associazione bancaria italiana, dall’inizio del 2007 a oggi ben 118,7 miliardi di euro sono stati investiti in questi ‘speciali fondi’ dai cittadini italiani, che stanchi dei soliti conti deposito, conti correnti e titoli di stato, ha deciso di guadagnare veramente, anche se non cifre astronomiche, da questa nuova opportunità offerta dagli Istituti di Credito. Per il risparmiatore che vuole investire liquidità a breve termine, si tratta di una valida alternativa ai tradizionali Titoli di Stato come i BOT o agli innovativi Conti Deposito Vincolati, tuttavia, è bene sottolineare che a fronte di un rendimento maggiore c’è sempre un rischio più elevato di cui bisogna tener conto. I titoli di Stato italiani, specie quelli a breve termine come i Buoni Ordinari del Tesoro (Bot) offrono attualmente rendimenti che sono sotto  lo zero.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Acquisto prima casa: meglio dai privati o da agenzia immobiliare? Consigli!La scelta di affidarsi ad un agenzia o meno dipende da molti fattori. Decidere di trattare solo con venditori privati infatti può non essere una buona scelta. Escludere l’agenzia se da una parte vuol dire risparmiare, dall’altra vuol dire avere meno possibilità di trovare casa con il miglior rapporto qualità prezzo. Con un agente immobiliare professionalmente impeccabile inoltre si può risparmiare tempo, giungendo presto alla conclusione dell’affare rispetto alla trattativa diretta con un privato. Per fare da soli senza agenzia invece le opzioni principali sono passaparola, annunci e cartelli. Fra gli strumenti di ricerca degli immobili ci sono le banche dati immobiliari e alcuni siti italiani che aiutano ad affinare la ricerca di immobili come Casa.it, Trova-casa.net, Mediando, Casetraprivati.it, casanoi.it.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Come risparmiare sulla bolletta della luce?La bolletta della luce per molti è diventata un vero e proprio incubo, al punto che, appena arriva, si rinuncia ad aprire la cassetta delle lettere Risparmiare sulla bolletta elettrica è comunque possibile sia intervenendo sulle apparecchiature, sia intervenendo sulle proprie abitudini, a partire dalle fasce orarie di impiego. In questo articolo vi sveliamo qualche trucco pratico e utile per contenere i costi e tagliare la bolletta che si riceve puntualmente ogni bimestre. Da ricordare comunque che è possibile prestare attenzione anche alle fasce tariffarie di consumo che con Enel sono “triorarie”. La fascia oraria Enel più costosa, quella da evitare, va dalle ore 8.00 alle ore 19.00 dal lunedì al venerdì. Le tariffe più morbide sono attive nelle ore serali, dalle 19.00 alle 23 dal lunedì al venerdì.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

 Spending review: quanto si è tagliato veramente?Dalla Finanziaria 2016 che vale 27 miliardi, poco più di 3 miliardi e 600 milioni di euro sono i tagli previsti dalla spending review. I ministeri, perdono solo nel 2016 quasi 1,4 miliardi di spesa in conto capitale (ovvero anche per investimenti) e 1,6 miliardi di spese correnti, per 3,1 miliardi complessivi. Considerati gli effetti indotti, la sforbiciata ai ministeri vale 3,4 miliardi di euro nel 2016, che scendono a 2,5 nel 2017 e a 1,7 miliardi l’anno dopo. In questo taglio spicca particolarmente il ministero dell’Economia, che perde 2,4 miliardi tra questi, 100 milioni di euro dal 2016 per i compensi spettanti ai Caf (altri 48 milioni si tolgono ai patronati sindacali), mentre il taglio del Fondo taglia tasse vale 810 milioni.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Fondi pensione: caratteristiche e rendimentiLe future pensioni saranno decisamente più basse rispetto a quelle di oggi, ecco perché un'idea da prendere seriamente in considerazione è quella di ricorrere alla previdenza complementare che permette di accantonare parte dei risparmi durante la vita lavorativa. Una volta ottenuto il diritto alla pensione, i risparmi accantonati anno dopo anno andranno a formare la pensione aggiuntiva a quella corrisposta dalla previdenza obbligatoria. Fra i vari strumenti di previdenza ci sono i fondi pensione che hanno un rendimento annuo che può arrivare al 7% e toccare punte anche del 12-13%. Lo scopo di un fondo pensione è quello di erogare prestazioni previdenziali (principalmente sotto forma di rendite vitalizie) a collettività di persone. Essi differiscono dagli enti di previdenza obbligatoria (Inps) in quanto funzionano con il meccanismo della capitalizzazione e quindi accumulano e investono un patrimonio con il quale far fronte alle future prestazioni.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment

Alla ricerca della Blue chip. Quali sono? Come sceglierle?Poiché gli investitori vanno alla ricerca delle azioni più profittevoli ma anche più stabili nel tempo, al fine di limitare i rischi, ecco che gli scambi in questi anni si sono progressivamente concentrati sulle blue chip. Al punto che attualmente il listino di Borsa, composta da centinaia di azioni, può esser efficacemente sintetizzato nel manipolo di titoli guida. Sono loro che fanno il mercato. Quando le quotazioni s’impennano è l’intero listino che ne beneficia. Ovviamente la loro influenza cambia in relazione alla dimensione della piazza borsistica. Per esempio nel mercato azionario statunitense Ibm ha rappresentato per molti anni la tradizionale blue chip e negli ultimi tempi ha passato il testimone ad un'altra società di elettronica la Microsoft. In Italia invece il ruolo di titolo guida, per molti anni, è stato svolto dalle Generali, superate poi dalla Telecom.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Log in to comment