Risparmio ed Incentivi - Tutti i segreti per risparmiare

Specie in un periodo di crisi economica come questa, la quantità dei valori da risparmiare è molto diminuita ma sono al contempo aumentati i risparmiatori rispetto agli investitori.

Così, questa utilissima guida sul risparmio e sugli incentivi, vi saprà consigliare su dove è meglio risparmiare, dove mettere i vostri soldi, se investire o no nei buoni fruttiferi postali, se comprare dei titoli di stato, o se invece nascondere i vostri soldi sotto il cuscino. Inoltre, cercheremo di farvi capire come risparmiare sulle bollette di luce, acqua, gas, alimentari, benzina, e tanto altro

Rimanete aggiornati anche con i nostri feed ed iscrivetevi alla nostra newsletter per non perdervi le novità riguardanti questa Guida all'Economia. 

Quali sono le automobili che consumano di meno?Le auto che consumano poco sono molto apprezzate in tempi di crisi: consentono di risparmiare al momento di fare il pieno e trovano facilmente clienti in caso di rivendita. Con i tempi che corrono ed il progresso tecnologico in campo automobili, la ricerca di motori sempre più efficienti è diventata economicamente indispensabile. Ma se dovessimo comprare un’auto, quale modello e motore prenderemmo in considerazione? Ecco una classifica delle auto con i consumi più bassi che attualmente offre il mercato. La classifica propone 11 modelli per tutti i gusti e tutte le tasche e che proprio per i bassi consumi sono poco amate dai benzinai. Al primo posto troviamo sicuramente l’Alfa Romeo Giulietta 1.6 JTDm-2 che è la versione più parca della compatta più amata dagli italiani.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Bonus mobili  per le giovani coppie: Cosa prevede?La legge di Stabilità per il 2016 conferma il bonus mobili, e rispetto all’anno in corso c’è pure una novità interessante. Oltre all’agevolazione standard – il 50% della spesa che riguarda l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A+ (A per i forni), destinati ad arredare un immobile oggetto di ristrutturazione, entro il limite dei 10.000 euro spesi – ci sarà un’agevolazione doppia per le giovani coppie – ovvero il limite di spesa su cui calcolare la detrazione sale a 20.000 euro. Da sottolineare che potrebbe esser valida solo per “i mobili” e non più per “mobili ed elettrodomestici”. Altra condizione speciale riguarda l'età degli aventi diritto, perché l'agevolazione raddoppia (solo) per le giovani coppie under 35 che acquistano un immobile da destinare ad abitazione principale.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Conviene investire in ETF o Exchange Traded Fund ? Gli ETF, acronimo di Exchange Traded Fund, godono contemporaneamente delle migliori caratteristiche dei fondi comuni e delle azioni. È un fondo comune d’investimento, che si caratterizza per essere negoziato in Borsa, proprio come avviene per i titoli azionari. Gli ETF presentano numerosi vantaggi tra cui la diversificazione e riduzione del rischio e la flessibilità e la trasparenza informativa della negoziazione in tempo reale. Anche sul fronte dei costi gli ETF presentano una commissione totale annua (TER) ridotta e applicata automaticamente in proporzione al periodo di detenzione, mentre nessuna commissione di “Entrata”, di “Uscita” e di “Performance” è a carico dell’investitore. Il risparmiatore deve solo considerare le commissioni applicate dalla propria banca o dal proprio broker per l’acquisto e la vendita sul mercato.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Conviene investire in Buoni del tesoro poliennali o BTp? I BTP o Buoni del tesoro poliennali sono Titoli di Stato emessi in Italia dal Ministero dell’Economia e delle Finanze. I Titoli di Stato sono strumenti finanziari considerati estremamente sicuri. Essi (Buoni del Tesoro Poliennali) hanno attualmente durata di 3, 5, 10, 15 o 30 anni, e prevedono anch’essi una cedola. Al contrario dei CCT, però, i BTP prevedono cedole fisse per tutta la vita, a prescindere dalla durata e dalle condizioni del mercato successive al momento in cui l’emissione viene collocata. Il pagamento degli interessi, ovvero lo stacco delle cedole ha cadenza semestrale, in genere ad inizio mese ma non mancano eccezioni. Anche i BTP in realtà, contengono inevitabilmente elementi di rischio, che però sono molto minori rispetto agli investimenti azionari o obbligazionari. In questo articolo vi illustreremo qual è il rendimento se si investe in BTp, quando convengono e quale durata scegliere.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Nuove regole sulla rateizzazione di un debito Equitalia: cosa prevedono?La rateizzazione delle cartelle esattoriali inviate o meglio notificate da Equitalia per la riscossione conosce una nuova rateizzazione e in questo articolo vengono fornite alcune delucidazioni sulla nuova disciplina. Fra le novità c’è la possibilità di chiedere oltre che la rateizzazione fino a 72 rate (Piano ordinario con durata massima di 72 rate o un Piano ordinario in proroga, sempre da 72 rate aggiuntive) anche la rateizzazione fino a 120 rate (Piano straordinario con durata massima di 120 rate e Piano straordinario in proroga di 120 rate aggiuntive per le situazioni di gravi difficoltà). Se non si pagano le rate fino al mancato versamento di 5 rate si decade da tale regime di proroga. Cambiano le regole anche sulla notifica dell’atto, che fino ad oggi arrivava a casa attraverso i servizi postali convenzionali, dal 2016 diventerà telematica.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

News sull’Energia elettrica: risparmiare si può con  eFFettiva di RepowerCome molti sapranno, dal primo giugno 2016 cambiare fornitore di corrente elettrica sarà estremamente più facile. Lo switching, infatti, sarà svolto attraverso un’operazione centralizzata. Stiamo parlando del SII (Sistema informativo integrato) che sarà interamente gestito da terzi. L’autorità prestabilita per la gestione del consumo energetico, infatti, dovrà rendere più efficiente e, cosa più importante, più trasparente il naturale scambio di informazioni che avviene solitamente tra gli operatori nei settori energetici. Ma intanto le piccole e medie imprese grazie all'azienda Repower possono evitare consumi di energia elettrica eccessivi e inutili. Repower con eFFettiva, che è il sistema in grado di misurare per ogni singola zona o macchinario, l'attuale consumo di energia elettrica, garantisce alle imprese le medesime prestazioni ma consumando meno energia.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com