Risparmio ed Incentivi - Tutti i segreti per risparmiare

Specie in un periodo di crisi economica come questa, la quantità dei valori da risparmiare è molto diminuita ma sono al contempo aumentati i risparmiatori rispetto agli investitori.

Così, questa utilissima guida sul risparmio e sugli incentivi, vi saprà consigliare su dove è meglio risparmiare, dove mettere i vostri soldi, se investire o no nei buoni fruttiferi postali, se comprare dei titoli di stato, o se invece nascondere i vostri soldi sotto il cuscino. Inoltre, cercheremo di farvi capire come risparmiare sulle bollette di luce, acqua, gas, alimentari, benzina, e tanto altro

Rimanete aggiornati anche con i nostri feed ed iscrivetevi alla nostra newsletter per non perdervi le novità riguardanti questa Guida all'Economia. 

Quanto si risparmierà con l’abolizione dell’IMU e TASI sulla prima casa ?Molti si saranno chiesti quanto si risparmierà con l’abolizione dell’IMU e TASI sulla prima casa. Con la legge di Stabilità le famiglie risparmieranno mediamente 217 euro. Questo il risultato dei calcoli effettuati dall’Ufficio studi della Confartigianato prendendo in considerazione il taglio dell’ Imu e la riduzione canone Rai. Se, invece, il nucleo familiare è composto da due anziani, interessati dall’estensione della no tax area, il risparmio salirà a 305 euro. Le imprese, invece, beneficeranno di uno sconto medio fiscale di 958 euro. I possessori delle abitazioni di categoria A2 (abitazioni civili) il 'taglio' sarà di circa 227 euro all’anno, per quelle A3 (tipo economico) di 120 euro, mentre i possessori di una abitazione di tipo signorile o di una villa beneficeranno di un 'regalo' attorno ai 1.830 euro.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Per gli insegnati bonus da 500 €: cosa prevede?Nei prossimi giorni “il bonus docenti” consistente in una somma di 500 euro, sarà accreditato sul conto corrente dove i docenti ricevono lo stipendio. La notizia è stata ufficializzata dal Miur, che dichiara che si tratta di un erogazione straordinaria. Tale bonus sarà assegnato a 762mila docenti. Per quanto riguarda il profilo della tassazione c’è da dire che gli stessi non saranno tassati. Molte le spese valide per ottenere il bonus: vi rientrano l’acquisto di libri, hardware e software, l’ iscrizione a corsi di formazione, gli ingressi a teatri, cinema, musei, mostre ed eventi culturali. E’ prevista una rendicontazione delle spese, effettuate con tale bonus, ovvero ogni docente è tenuto entro il 31 agosto 2016 a presentare alla segreteria scolastica scontrini e fatture, a testimonianza che tale bonus sia stato speso così come previsto dalla normativa.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Novità sul certificato di proprietà degli autoveicoli e sul passaggio di proprietà autoDal 5 ottobre prossimo, potremo dare il nostro personalissimo addio alla versione cartacea del certificato di proprietà degli autoveicoli, visto che lo stesso verrà emesso solo ed esclusivamente in formato digitale. Il vantaggio principale dell’operazione che prevede la digitalizzazione della documentazione cartacea della carta di circolazione è l’eliminazione completa dei i rischi derivanti da smarrimenti, furti, deterioramenti e soprattutto falsificazioni. L'automobilista riceverà una ricevuta di registrazione (cartacea) su cui verrà apposto il codice di accesso personale. Ulteriore novità è rappresentata dalla possibilità di introdurre il bollo digitale anche sulle autentiche di firma dell’atto di vendita. Oggi infatti la riscossione dell’imposta di bollo in modalità virtuale è prevista solo per le note di trascrizione, iscrizione, rinnovazione ed annotazioni da produrre al PRA e sulle copie.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Agevolazioni in arrivo sul fronte della casa: bonus ristrutturazione anche per il 2016?!?Fra le misure pensate dal Governo per rilanciare l’economia e il mercato edilizio vi è anche quella sul bonus per le ristrutturazioni edilizie. Possono beneficiare del bonus coloro che hanno intenzione di ristrutturare la propria casa entro il 31 dicembre 2015. In breve il bonus permette di usufruire della detrazione Irpef del 50% per una spesa massima di 96.000 euro per ogni immobile da ristrutturare. Tra gli interventi per cui si può ottenere lo sconto fiscale, rientra la manutenzione ordinaria (come la sostituzione di un pavimento) e straordinaria (come il cambio dei servizi sanitari di un bagno). E’ anche possibile ottenere un bonus mobili ed un ecobonus. Per i ritardatari che inizieranno i lavori il 1 gennaio 2016 si sta pensando di prorogare il Bonus Casa (ristrutturazioni, eco bonus e mobili) per tutto il 2016, con una platea di beneficiari allargata ai capannoni industriali e all’edilizia pubblica.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il progetto “Crescere in digitale” offre nuove opportunità per i giovani sotto i 30 anniIl progetto 'Crescere in Digitale' ha lo scopo di formare giovani in cerca di occupazione direttamente sul territorio, tramite strumenti on-line, focalizzando l'attenzione sulle competenze digitali e cercando, laddove possibile, di proporre inserimenti nelle imprese attraverso tirocini mirati. Il progetto è rivolto Ai giovani iscritti a Garanzia Giovani, ad oggi oltre 500.000. Possono iscriversi sul sito garanziagiovani.gov.it i giovani tra i 15 e 29 anni che non sono impegnati in un'attività lavorativa, né inseriti in un percorso scolastico o formativo. Esso è inoltre rivolto alle Aziende che vogliono ospitare uno o più tirocinanti a zero costi. Sul sito crescereindigitali.it è possibile compilare il modulo per aderire all'iniziativa e dare ospitalità presso la propria azienda a giovani. Il progetto nasce dalla sinergia tra il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, Unioncamere, associazione che raccoglie le camere di commercio, industria, artigianato e agricoltura italiane, e Google.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Canone Rai, Il Governo studia di metterlo  in bolletta Il canone Rai, una delle imposte più odiose sulla detenzione di "apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni televisive (mal) pagate degli italiani dovrebbe alleggerirsi un pò, passando dagli attuali 113,50 euro ai 100 euro nel 2016. La proposta, lanciata dal premier Renzi servirà principalmente ad arginare l’evasione che si avvicina al 30% e ammonta a circa 500 milioni di euro. Benchè l'intento del governo sia quello di sconfiggere l’elusione legata ai furbetti che si dimenticano di pagare il canone, attraverso la riduzione dell’importo del canone stesso se lo pagano tutti, molte sono state le critiche, ora come un anno fa. Anche un anno fa infatti il governo aveva avanzato la stessa soluzione e aveva raccolto le critiche di consumatori, associazioni di settore e dell’Autorità dell’Energia, in primis per via dei troppi punti interrogativi e della difficoltà tecnica di inserire il canone in bolletta. Ciò infatti potrebbe creare un bel po’ di problemi ai cittadini che non hanno o si sono appena disfatti di un apparecchio televisivo.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com