Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza, i due problemi
Veneto Banca e Banca Popolare di Vicenza, i due problemi. 

La Banca d'Italia ha grandi dirigenti e senso dello Stato, ma se le autorità monetarie hanno appurato la gravità della situazione di Veneto Banca e Banca popolare di Vicenza lo si deve ad una ispezione della BCE, la Banca Centrale Europea.  Quindi? Quale futuro per le Banche venete? Proprio adesso che il Monte dei Paschi di Siena ha accennato a rimettersi in piedi grazie all'accordo UE, ma non se ne è ancora appurata la solvibilità? Il primo passo, come sempre, i licenziamenti, gli esuberi, i pre-pensionamenti. Poi cosa accadrà? E' quello che si chiedono anche i piccoli risparmiatori, dopo lo stop alle richieste di rimborso presso Banca Etruria e altre tre banche. Ci sarà mai fine al caos?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Dall'Italcasse alla Franklin Bank di Sindona, dal Banco Ambrosiano alla Banca popolare di Lodi di Fiorani.

In Italia, gli scandali bancari, in tutte le epoche non sono mai mancati, dagli anni Ottanta agli anni Novanta, dal 2005 fino alle situazioni attuali che sono più d'una: le banche venete, le banche del Centro Italia e il Monte dei Paschi di Siena.

Ma non erano tempi di crisi e di sorveglianza dell'Europa sui conti dei singoli Paesi, per cui oggi è tutto più grave, le conseguenze sono sempre più marcate.

Le banche venete sono liquide, ma realmente solvibili? E se non lo fossero, quando torneranno?

L'emergenza è confermata dal fatto che sia Banca Popolare di Vicenza che Veneto Banca, hanno scritto una lettera-appello al dipartimento del Tesoro, chiedendo di fare presto per individuare una soluzione che metta in sicurezza gli istituti, dopo la richiesta della Unione Europea di coprire con oltre un miliardo di capitali privati le perdite: di tempo non ce n'è, perchè la liquidità sarà anche assicurata dai bond garantiti dallo Stato, l’incertezza sul salvataggio preoccupa i clienti, con possibili impatti negativi sulla raccolta.

Il rimedio immediato sempre il solito, gli esuberi.

Sui tagli al personale di Veneto Banca e di Banca Popolare di Vicenza c'è stata una vera e propria escalation nel corso del 2017: a Febbraio se ne prevedevano 1200, ad Aprile 2500, oggi si apprende che saranno almeno 3668, ovvero la cifra massima di lavoratori con i requisiti adatti per accedere ai pre-pensionamenti.

L'accordo raggiunto fra Bruxelles e il Ministro dell'Economia sulla ristrutturazione di Monte dei Paschi di Siena è stata solo una breve schiarita, tutti i problemi bancari italiani restano sul tappeto.

Ignazio Visco, governatore della Banca d'Italia, e il direttorio vigilano al massimo della loro professionalità e buona fede, ma la via d'uscita non è semplice.

Come ben sanno, su un altro fronte aperto, i risparmiatori delle banche del Centro Italia. 

Non c'è più infatti la possibilità di accedere al meccanismo di rimborso forfettario per le obbligazioni azzerate con il salvataggio delle 4 banche, le vecchie Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti, dopo che al Fondo interbancario (Fitd) sono state aperte poco più di 600 pratiche aggiuntive rispetto alle oltre 15.000 ricevute entro gennaio, fra le quali ne sono state liquidate 9.000 restituendo ai risparmiatori oltre 110 milioni di euro. 

Come non bastasse, è arrivata anche la terza multa, 120.000 euro, per Pier Luigi Boschi, padre della sottosegretaria Maria Elena, dopo le verifiche della Consob sulle obbligazioni senior e subordinate della Banca Etruria: i dirigenti della banca perché non avrebbero informato in modo adeguato la clientela sui rischi che potevano correre i loro risparmi.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Banche venete personale diminuirà, milanofinanza.it.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment