I libretti rimpiazzano i voucher
I libretti rimpiazzano i voucher. 

Quale ragazzino o ragazzina non ha avuto un libretto? E chi non ha segnato di farne il primo mattone della propria vita in campo economico, della propria professione, della propria capacità di custodire i buoni valori trasmessi dalla propria famiglia? Oggi il libretto al portatore è tabù, è vietato: lo è dal 4 Luglio, sacrificato sull'altare delle norme anti-riciclaggio e anti-terrorismo. Addirittura...Dal 10 Luglio ecco invece i Libretti famiglia, una nuova concezione, una soluzione italiana al caso politico-sindacale dei voucher per i lavori occasionali. C'è anche una nuova piattaforma Inps alla quale registrarsi il prima possibile...

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Lunedì 10 Giugno 2017, l'alba di una nuova era?

Fanno il loro esordio infatti nello stesso giorno il nuovo Libretto famiglia e il Contratto di prestazione occasionale.

Entrambe le novità sono funzionali alla sostituzione dei introdotti vecchi, discussi e contestati voucher che sono stati abrogati lo scorso 17 Marzo.

Sempre dal 10 Luglio, diventa operativa sul sito Inps – nella sezione Prestazioni Occasionali – la piattaforma dedicata alle nuove prestazioni occasionali, sulla quale utilizzatori e prestatori dovranno preventivamente registrarsi direttamente o tramite contact center (numero verde solo da rete fissa: 803164; da cellulare a pagamento: 06164164).

Scatterà dopo la registrazione, la scelta dell’utilizzatore - a seconda che sia un privato (famiglia) o un professionista, un’impresa con meno di 5 dipendenti a tempo indeterminato, un lavoratore autonomo o la Pubblica Amministrazione – che dovrà optare rispettivamente per il “Libretto Famiglia” oppure per il “Contratto di prestazione occasionale”.

Le fasi della procedura di attivazione delle nuove prestazioni occasionali sono tre: registrazione, attivazione e comunicazione.

Il Libretto famiglia diventa dunque il nuovo sistema per pagare prestazioni occasionali di baby sitter, badanti, lavoretti domestici e lezioni private.

Cosa deve avvenire è già stato stabilito per legge: un pagamento di 10 euro lordi l'ora (8 netti al lavoratore e 2 per pagare contributi Inps e Inail) con un tetto massimo di 280 ore l'anno per un importo totale di 2.500 euro allo stesso prestatore (il limite è basato sui 9 euro netti previsti per le prestazioni occasionali fornite alle aziende).

In totale ogni utilizzatore può usare questo strumento per un massimo di 5.000 euro l'anno (per più prestatori) e ogni lavoratore può incassare al massimo con queste prestazioni occasionali 5.000 euro.

Diventa fondamentale a questo punto sapere cosa fare per registrarsi: è indispensabile il Pin Inps, o in alternativa le credenziali della Spid o Cns, è a disposizione il call center dell’Istituto, ma si può anche chiedere assistenza a patronati e intermediari abilitati.

Al posto del voucher cartaceo, ecco una specie di conto dove accumulare la “provvista” per pagare le prestazioni occasionali. 

I binari disponibili sono per l'appunto due: il libretto famiglia, per le persone fisiche (in questo caso per il versamento con F24 si utilizza la causale «LIFA»); il contratto di prestazione occasionale, per tutti gli altri committenti (causale «CLOC»), con i pagamenti che, oltre che con il modello F24, potranno avvenire anche attraverso la procedura informatica Agid PagoPa

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Prestazioni occasionali attiva la piattaforma, edotto.com, 10 Luglio 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).