Commercialisti e aziende: mini-proroga per lo spesometro
Commercialisti e aziende: mini-proroga per lo spesometro. 

Lo Spesometro si occupa di ogni nostra spesa superiore ai 3.600 euro. Lo Spesometro usa le nostre spese più importanti per trasformarle in una cartina di tornasole della nostra vita economica. Una sorta di prova del nove della nostra dichiarazione dei redditi. Un controllo in più, fatto "sul campo", con il monitor acceso sulle scelte economiche più rilevanti dei nostri semestri, dei nostri anni. C'era grande attesa, soprattutto da parte dei commercialisti, per la nuova proroga per la presentazione delle fatture. Delle "nostre" fatture più ingenti. La proroga è arrivata. Fino a quando? Basterà? Tempi utili? Come viene giudicata?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Sembrava che lo Spesometro del primo semestre 2017, lo strumento che parametra le nostre spese con le nostre dichiarazioni dei redditi, una occhiuta lente di ingrandimento sulle nostre abitudini economiche, dovesse essere prorogato al 31 Ottobre...

Invece la proroga, arrivata, era mini...

Dal momento che il controllo incrociato dello Spesometro sulle nostre fatture riguarda il primo semestre del 2017, avrebbe dovuto esser fatto a ridosso del 30 Giugno.

Siamo invece arrivati alla quarta proroga: la prima era stata il 25 Luglio scorso, poi ecco il 31 Agosto e il 16 Settembre.

Ma con la decisione presa in queste ore, siamo già al 28 Settembre, una data per la quale c'era molta attesa da parte dei commercialisti, che hanno in calendario molteplici scadenze fiscali e non possono usare il software gratuito per la compilazione e il controllo.

Lo Spesometro è importante proprio perchè è la comunicazione che i soggetti passivi di Iva devono inviare all'Agenzia delle Entrate in merito ai dati di fatture emesse e ricevute con importo pari o superiore a 3.600 euro: da quest'anno non è più annuale, bensì semestrale, ma dall'anno prossimo diventerà trimestrale

Ma il rinvio al 28 Settembre, o meglio "solo" al 28 Settembre, consente di fare tutti gli adempimenti di legge? La macchina dei controlli incrociati era pronta per passare dallo Spesometro annuale a quello semestrale?

Anche se l'annuncio della proroga è arrivato, almeno questa volta, con un certo anticipo rispetto alla data fissata, solo 10 giorni in più per risolvere tutti i problemi operativi non sono sufficienti.

E' quello che pensa ad esempio il Consiglio nazionale dei dottori commercialisti, con il suo presidente Massimo Miani: "La proroga di soli dieci giorni al 28 Settembre è del tutto insufficiente, dal momento che i tempi a disposizione restano troppo stretti, anche in considerazione del fatto che gli applicativi stanno arrivando nei nostri studi solo in questi giorni”.

I commercialisti si aspettavano una proroga almeno a sabato 30 settembre, che avrebbe comportato lo slittamento di fatto al 2 Ottobre.

La scelta di far cadere la scadenza al 28 settembre è stata fatta per ragioni di "incasso" del gettito finanziario.

Dal canto suo l'Istituto nazionale tributaristi, in un comunicato ha apprezzato che la mini proroga non sia arrivata a ridosso della scadenza del 16 Settembre che era stata fissata precedentemente.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Spesometro con proroga al 28 Settembre Non abbastanza per i commercialisti, edotto.com, 4 Settembre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).