Personale Enti territoriali: quanto costa mantenerlo? Quali e dove i dipendenti più pagati?
Personale Enti territoriali: quanto costa mantenerlo? Quali e dove i dipendenti più pagati?

Ecco un referto dettagliato sui costi dei dipendenti pubblici impiegati negli enti territoriali: Quanto costano? Quali quelli più pagati? Quale regione ha più dipendenti Pubblici? Nell'articolo che segue si risponderà a queste domande con il supporto dell'ultima delibera in materia della Corte dei Conti..

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Quanto costa il personale pubblico in Italia?

Pensando alla risposta viene in mente la battuta di Checco Zalone, nel film record di incassi Quo Vado, alla domanda posta dal prete: che cosa vuoi fare da grande, risponde: io voglio fare il posto fisso.

Il posto fisso o pubblico rimane sicuramente il più ambito per quanti non hanno ambizioni imprenditoriali o altri progetti.

Fai le tue ore di lavoro e vai a casa.

Purtroppo negli anni c'è che ha interpretato il posto pubblico come la possibilità di essere pagati per non far nulla....tanto chi ci licenzia?

Questo ha portato sicuramente a creare molti disservizi, ma anche molti luoghi comuni nei confronti degli impiegati pubblici ecc.

In un momento storico in cui molti giovani pagherebbero oro per poter partecipare ad un concorso pubblico e ambire poi ad un posto di responsabilità, sono frequentissime, purtroppo, le scene di dipendenti assenteisti, impiegati che invece di stare nel proprio posto di lavoro, va la bar, si fa la spesa ecc.

Tutto questo ha portato ad una considerazione degli impiegati pubblici non certo positiva (per carità non si può fare di tutta l'erba un fascio), per questo, quando si parla di spesa relativa ai dipendenti pubblici molti si arrabbiano.

Sempre più spesso si parla di riforma del settore, il Governo spesso ci prova, l'ultimo tentativo è quello del ministro alle funzioni pubbliche Marianna Madia che nella sua riforma del pubblico impiego, sugli statali ha previsto licenziamenti se si registreranno tre anni di rendimenti negativi.

A fare le pagelle che dovranno poi attestare il rendimento dell'impiegato e prevedere l'eventuale licenziamento da parte della pubblica amministrazione, dovrà essere il dirigente, ma è una riforma ancora tutta da testare.

Tornando al nostro, in questo articolo rispondiamo ad una domanda: a quanto ammonta la spesa per il personale degli enti territoriali in Italia?

Per rispondere a questa domanda prendiamo in considerazione l'ultima delibera in merito pubblicata dalla Corte dei Conti (la numero 21/2017) con la quale è stata presentata al Parlamento la relazione sulla spesa del personale relativamente al triennio 2013/2015.

Nella delibera della Corte dei Conti, si analizza l’andamento della spesa per il personale delle Regioni a statuto ordinario e speciale, comprese le Province autonome, e degli Enti locali (Province, Città metropolitane e Comuni), nel triennio 2013-2015, unitamente alla sua consistenza numerica e funzionale, secondo i dati acquisiti al SIstema COnoscitivo del Personale (SICO), il sistema informativo gestito dalla RGS-IGOP per mappare l’organico e il sistema retributivo del pubblico impiego.

La rilevazione considera il personale dipendente dei predetti Enti territoriali e non tiene conto di quello in servizio presso le partecipate.

Dai dati risultanti dal SICO con riferimento all’esercizio 2015, emerge che l’intero settore occupa, complessivamente, circa 507.000 unità, distribuite tra personale dirigente, segretari comunali/provinciali e direttori generali, personale con qualifica non dirigenziale (appartenente alle c.d. categorie o con contratto di lavoro flessibile).

La spesa totale del comparto- come si legge nel referto della Corte dei Conti-  ammonta a circa 14,2 miliardi di euro (di cui 2,7 per le Regioni, 1,35 per le Province e le Città metropolitane e 10,2 per i Comuni), con esclusione della spesa relativa ai contratti di lavoro flessibile, che non viene rilevata in SICO.

Nel 2015, per l’insieme degli enti esaminati a livello nazionale, la spesa media per un dipendente regionale ammonta a 34.594 euro, a fronte di 27.455 relativi al dipendente comunale e di 27.824 per il dipendente provinciale.

La spesa media per il personale dirigente è di 93.253 euro nelle Regioni, 83.834 nei Comuni e 97.788 nelle Province.

La Corte dei Conti  evidenzia una distribuzione non uniforme del personale sul territorio nazionale, con punte di maggiore concentrazione nelle Regioni del Sud.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Corte dei Conti.

Per l'immagine: sostenitori delle forze dell'ordine

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).