Arriva il MECCATRONICO, una nuova era per le officine. Ecco i termini e come adeguarsi
Arriva il MECCATRONICO, una nuova era per le officine. Ecco i termini e come adeguarsi

Arriva il meccatronico che segna una svolta nel mondo delle officine. Nell'articolo che segue i termini entro quando meccanici ed elettrauti dovranno affrontare la transizione.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Novità importanti per elettrauti e meccanici: arriva il meccatronico.

La parola stessa è tutto un programma e sarà una parola con la quale gli artigiani, e non solo, dovranno presto prendere confidenza.

Cos'è il Meccatronico?

All’inizio del prossimo anno, ed esattamente il 5 gennaio 2018, scadranno i 5 anni della norma transitoria di salvaguardia che ha permesso alle realtà che già operavano alla data del 5 gennaio 2013 di poter continuare ad esercitare la propria attività nel settore di appartenenza.

In sostanza succede che queste imprese dovranno ora dimostrare il possesso dei requisiti tecnico-professionali per essere abilitati a svolgere l’attività di meccatronico.

Nella pratica il meccatronico è l'accorpamento delle attività di meccanico ed elettrauto.

Sono queste le risultanze delle modifiche apportate alla legge n.224 dell'11 dicembre 2012 che disciplina le attività di autoriparazione, secondo cui entro il 5 gennaio 2018 le professioni di meccanico ed elettrauto dovranno convergere in un'unica figura del settore.

L'impegno della CNA di Ragusa

Il presidente e la responsabile Cna comunale di Ragusa hanno spiegato che l'associazione di Categoria metterà a disposizione degli associati la propria struttura per far sì che alle realtà che già operano nel settore meccanico ed elettrauto possano essere riconosciuti i requisiti che permettano l’iscrizione obbligatoria nella nuova sezione di meccatronico presso la locale Camera di commercio.

 

Per le imprese di nuova costituzione, invece, la Cna ha già attivato dei corsi di formazione professionale per meccatronico che abilitano allo svolgimento dell’attività.

Il presidente della CNA di Ragusa,  Tiralosi ha ribadito che la Cna intende essere sempre più vicina alle imprese e continuerà nell'attività di informazione e formazione per cercare di dare soluzioni ai problemi che vivono le piccole e medie imprese del nostro territorio.

La necessità di disciplinare la nuova professione nasce dalla volontà del legislatori di avere officine coordinate da operatori sempre più preparati e capaci di adattarsi alle nuove tecnologie.

Non più, quindi, officine specializzate in un solo settore, dunque, ma operatori capaci di saper analizzare i diversi problemi di un'autovettura e agire di conseguenza.

L'introduzione del meccatronico è il segno dei mestieri che cambiano, delle società che si evolvono, ma sarà tutto così semplice?

Appare evidente che non tutti i meccanici ed elettrauti saranno pronti ad affrontare questa transizione entro i termini previsti dalla legge.

Si tratta di un passaggio professionale delicato che necessità, oltre che di requisiti che potranno essere acquisiti tramite corsi ad hoc, anche dell'impegno di notevoli risorse economiche.

In tutta Italia le CNA si stanno adoperando per dare ai diretti interessati tutto il supporto possibile al fine di farsi trovare pronti ad un passaggio che sarà epocale per le officine in Italia.

Ti consigliamo di leggere anche:

Quali sono i profili professionali più ricercati dalle aziende? Quale laurea o titolo serve di più per trovare lavoro?

Quando costa aprire e mantenere una partita IVA

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: CNA Ragusa.

Per l'immagine: Inforicambi

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Carmelo Riccotti La Rocca, il Capo Redattore (leggi la sua biografia).

Log in to comment