La Procura di Torino contro Silvio Berlusconi nel Ruby ter
La Procura di Torino contro Silvio Berlusconi nel Ruby ter. 

Una richiesta di rinvio a giudizio di Silvio Berlusconi è stata depositata dalla Procura di Torino. Il procedimento è uno dei filoni della cosiddetta inchiesta Ruby ter. Tutto questo a seguito della decisione del 29 aprile 2016 da un Giudice per le udienze preliminari di Milano di spacchettare il processo principale e di trasferire gli atti a sette diverse procure per competenza territoriale. Berlusconi è indagato per corruzione in atti giudiziari insieme a Roberta Bonasia, 32 anni, ex infermiera poi diventata modella. Secondo le indagini, svolte anche dalla procura di Milano, l'ex premier destinò somme di denaro alla Bonasia, che poi avrebbe reso testimonianze non veritiere sulle cene di Arcore. Per la donna anche l'ipotesi d'accusa di false dichiarazioni.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

La notizia che la procura di Torino ha chiesto il rinvio a giudizio per Silvio Berlusconi nell‘ambito di uno dei filoni legati all‘inchiesta cosiddetta Ruby Ter, è stata fornita da fonti giudiziarie e non ha determinato reazioni o commenti immediati da parte dai legali di Berlusconi.

Il filone torinese fa parte dello spacchettamento del procedimento principale deciso l‘anno scorso dal giudice Anna Laura Marchiondelli di Milano, che ha trasferito gli atti per competenza territoriale a sette diverse procure, fra cui quella del capoluogo piemontese.

Gli imputati devono rispondere della presunta corruzione di testimoni nei processi principali sui rapporti dell‘ex premier con la giovane marocchina Karima el Mahroug, detta Ruby Rubacuori, e sul reclutamento delle ragazze per le feste nella villa di Arcore.

Perchè a Torino? A convincere il Tribunale di Milano a trasmettere gli atti nel capoluogo piemontese era stato il luogo in cui ha la sede l’Istituto bancario dove venne depositato il bonifico a favore della ex infermiera.

Secondo la magistratura, la 32enne Roberta Bonasia avrebbe avuto un ruolo e avrebbe ricevuto del denaro da Berlusconi per rendere dichiarazioni non veritiere nei procedimenti giudiziari sulle cene di Arcore, come sembrerebbe stando ad un bonifico sarebbe effettuato su una banca torinese.

L’ex infermiera era stata eletta Miss Torino nel 2010 e aveva anche partecipato a Miss Italia

Non solo Roberta Bonasia, ma tutti gli imputati devono rispondere della presunta corruzione di testimoni sui rapporti che l’ex presidente del consiglio intratteneva con la giovane marocchina Karima el Mahroug, detta Ruby.

Secondo l’accusa, le persone finite sotto inchiesta avrebbero mentito sul presunto reclutamento delle ragazze che venivano invitate a partecipare alle feste organizzate nella villa dell’ex premier.

A occuparsi dell’inchiesta torinese è il pubblico ministero Laura Longo.

Una richiesta di rinvio a giudizio non è una sentenza, ma con il Cav reduce dall'udienza presso la Corte per i diritti dell'uomo di Strasburgo per tornare ad essere candidabile in campagna elettorale, questo è un danno d'immagine proprio in tal senso?

Il dibattito tornerà ad essere politico e i legali di Berlusconi torneranno a parlare di leva giudiziaria che torna d'attualità proprio adesso che il Centrodestra sembra favorito per le prossime elezioni?

Le risposte, su tutti i temi, non tarderanno ad arrivare...

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Inchiesta Ruby ter, chiesto il rinvio a giudizio per Berlusconi a Torino, torino.corriere.it, 24 Novembre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment