Il conto del calciomercato: Mazzarri nuovo allenatore Toro
Il conto del calciomercato: Mazzarri nuovo allenatore Toro. 

Ci ha pensato il Torino Calcio a coprire il  macroscopico errore dell'arbitro Doveri nel  derby di coppa Italia contro la Juventus. Proteste o comunicati granata per il secondo gol bianconero convalidato, con l'arbitro che non si è arreso nemmeno di fronte all'evidenza del filmato? Nemmeno per i dea.  I comunicati del Torino Football Club presieduto dal  ras di RCS e La7,  ovvero Urbano Cairo, ci sono stati, ma prima per l'esonero dell'allenatore Sinisa Mihajlovic e poi per l'assunzione del nuovo tecnico, ovvero Walter Mazzarri. Le motivazioni? Le proteste continue del tecnico serbo espulso anche contro la Juventus, il gioco non brillante della squadra e poi le ragioni, proprio così, economiche.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Il Torino di Urbano Cairo, il super presidente, il super accentratore di aziende editoriali fra carta stampata e tv, aveva chiuso l'ultima sessione estiva 2017 di calciomercato, in forte attivo:  circa 50 milioni di euro.

Ma questo accade perchè nel calcio italiano si vive di pagherò e l'estate 2017 era stata baciata in fronte dalle entrate economiche delle cessioni di Bruno Peres e Maksimovic effettuate nell'estate 2016.

Nel frattempo però è iniziato il...2018 e stanno per venire al pettine i nodi dei pagamenti di Niang, 15 milioni di euro, Rincon, 6 milioni di euro e Ansaldi, 4 milioni di euro,per un totale di 25 milioni di euro.

Un totale di 25 milioni di euro di operazioni per 3 fra i 6 giocatori più pagati del Toro a livello di ingaggi: 1,5 milioni di euro Niang, 1,4 milioni Ansaldi e 1,2 Rincon.

Tutti e tre giocatori per il quale si era speso personalmente e aveva garantito proprio Sinisa Mihajlovic.

E qui veniamo alla stretta attualità: Urbano Cairo è anche formalmente sorridente, buono e caro, ma se spende forte e poi sul campo i risultati non arrivano, di qualcuno la responsabilità deve pur essere...

Ecco perchè, dopo il derby di coppa Italia, il 19esimo derby perso dai granata contro i bianconeri sugli ultimi 25 giocati, Sinisa Mihajlovic è stato esonerato.

Poco gioco, tante espulsioni e tante protesta in campo, una classifica di campionato non conforme agli investimenti economici fatti.

Sono questi i nodi che sono venuti al pettine tutti in una notte in casa granata e che hanno poi portato all'allontanamento dell'allenatore serbo sostituito dall'italianissimo Walter Mazzarri.

Dopo la partita persa contro la Juventus, anche ma non solo per via dei tanti infortunati, anche ma non solo a causa della topica dell'arbitro Doveri che non si è arreso nemmeno di fronte all'evidenza delle immagini pur di convalidare il secondo gol  bianconero, Mihajlovic non si è presentato in conferenza stampa.

Che stesse subodorando, il buon Sinisa, che gli stava arrivando il conto da pagare per le sue scelte di campagna acquisti sotto forma di esonero?

E' una possibilità, anche se ormai tocca a Mazzarri, ex Reggina, Sampdoria, Napoli, Inter e Watford, provare a risollevare le sorti dei granata in campionato.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com, 4 Gennaio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment