Case Bianche a Milano: nonnina in ospedale, migranti in casa sua...
Case Bianche a Milano: nonnina in ospedale, migranti in casa sua... 

La città smartphone, i progetti Citylife con tanti sogni di gloria, la Milano rilanciata dopo l'Expo, con le sue tradizioni, i campioni del  calcio e della finanza. Tutte cose che ci stanno, ma quando viene meno la sicurezza tutti si sentono meno ricchi e più fragili. Cittadini milanesi compresi. E' accaduto qualcosa di incredibile in città: a Milano, e sottolineiamo ancora, a Milano, una donna settantenne si è vista occupare la casa da alcuni immigrati proprio mentre si trova ricoverata. Le donna è tutt’ora in ospedale, ma in casa sua, un monolocale di 23 metri quadrati, ci sono sei senegalesi, Chi e come li ha aiutati? Quando finirà questa colonizzazione a tradimento nelle case degli italiani?

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Lei italiana, anziana e ricoverata, loro migranti, giovani e forti: le hanno rubato la casa, un pacchetto regalo all inclusive.

E adesso come si metterà per la nonnina? Ritroverà la sua casa, quando potrà tornare alla Trecca, l'enorme complesso di edilizia popolare visitato dal Papa meno di un anno fa.

In quel piccolo alloggio lei ha lasciato tutto: i vestiti, i pochi mobili e anche i farmaci; per il semplice motivo che è malata e ha più di 70 anni Rosa (un nome come un altro ma che rende l'idea), e da un mese e mezzo si trova in ospedale.

Intanto, in via Salomone, l'incubo peggiore in termini di sicurezza e di immagine per il capoluogo lombardo: tra Natale e capodanno sei persone di origini senegalesi hanno occupato quell'alloggio, grazie all'aiuto di qualcuno che si trovava all'interno.

La porta non è stata forzata, la serratura è intatta.

Il caso è stato scoperto da pochi giorni, ed è stato denunciato dal presidente del Consiglio municipale 4, Oscar Strano; insomma ad un anno dalla visita del Papa che aveva riacceso le speranze, le Case Bianche restano in mano al racket.

La zona in cui si è verificato l'episodio sono le Case Bianche di via Salomone, una delle periferie più difficili di Milano, poco lontano dall’aeroporto di Linate.

Anche il Papa vi fece visita, tanto che fu la prima tappa del suo viaggio a Milano dello scorso anno: per l'occasione a quei palazzoni popolari di fine anni ’70, con 470 appartamenti in tutto, venne data una mano di bianco, per farli sembrare un po’ meno degradati.

Dopo quell’incontro in tanti speravano in un miracolo, che però, va riconosciuto, non è mai avvenuto.

Anzi...

Continuano a imperversare le occupazioni da parte di chi non ha alcun diritto, clandestini, racket delle cantine per i posti letto, violenza, baby gang che spadroneggiano e terrorizzano il quartiere sono all’ordine del giorno.

Così come i topi grossi quanto un gatto, che mangiano tutto quanto trovano nell’immondizia, e i calcinacci che cadono a terra dai tetti: si stima che nell’ala dove abitava la donna il tasso di occupazione sia del 40%, composto  per lo più da immigrati.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Milano, sei senegalesi occupano la casa di una anziana ricoverata in ospedale,  ilprimatonazionale.it, 15 gennaio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment