Polemiche politiche ed elettorali sullo stabilimento di Roccasecca verso la chiusura
Polemiche politiche ed elettorali sullo stabilimento di Roccasecca verso la chiusura. 

Roccasecca, Frosinone. C'è uno stabilimento che rischia seriamente la chiusura, con il  sostentamento economico di 500 famiglie di lavoratori Ideal Standard in bilico, ma il ministro e l'oppositore stanno facendo polemica su una telefonata che c'è stata o non c'è stata e su una interrogazione parlamentare che a sua volta c'è stata o non c'è stata. Sui due fronti contrapposti, il ministro per lo Sviluppo Economico, Carlo Calenda e il leader della Lega Nord, Matteo Salvini. Negli ultimi quattro giorni, lo stesso Salvini ha più volte portato attacchi tv alla gestione della vertenza Ideal Standard e in entrambi i casi il ministro Calenda gli ha riservato risposte piccate su Twitter.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Dopo che è saltato l’incontro al Ministero dello Sviluppo Economico, con le Parti Sociali, si sono diffusi sconcerto e scoramento tra i lavoratori della Ideal Standard di Roccasecca (Frosinone).

L’incontro doveva servire al ministro Calenda per aggiornare i Sindacati e i lavoratori sullo stato d’avanzamento delle trattative con la proprietà dello stabilimento: i sindacati sono preoccupati anche perché, secondo voci non confermate, la società proprietaria dello stabilimento non starebbe collaborando alle procedure per il passaggio dell’industria di Roccasecca ad una nuova proprietà.

Eppure, da quanto emerge, ci sarebbero società interessate all’acquisizione dello stabilimento per proseguire la produzione di sanitari, ed anche società interessate alla Ideal Standard ma con l’intenzione di produrre altri articoli in ceramica.

Per i lavoratori, e per la conservazione dei livelli occupazionali, la prima soluzione sarebbe quella più auspicabile.

La chiusura definitiva della Ideal Standard lascerebbe sul campo circa 500 lavoratori, con altrettante famiglie, tra dipendenti diretti della fabbrica di sanitari e dell’indotto.

Qualcuno riuscirà a fare qualcosa di concreto, oppure ci si limiterà alle solite, stucchevoli, polemiche elettoralistiche?

"La Lega chiede incontri, la Lega chiede interventi, ma il Ministero non fornisce alcuna risposta", è stato l'attacco di Matteo Salvini sugli schermi de La7.

La risposta di Carlo Calenda non si è fatta attendere...

Le parole del ministro sui social: "Ennesima balla su Ideal Standard di Roccasecca. Non avete presentato alcuna interrogazione il 30 novembre come dichiarato. Tieni le crisi aziendali fuori dagli show elettorali. Sono vicende serie e drammatiche, strumentalizzarle è indegno". 

Le frecciate sono dure da una parte e dell'altra, ma fino a che non si scriverà una parola fine, auspicabilmente positiva, sullo stabilimento Ideal Standard, ogni lavoratore a rischio a Roccasecca interpreterà ogni battuta e ogni parola come giocata e pronunciata sulla propria pelle.

Sul fronte sindacale, si registrano le parole del segretario generale dell’Unione Generale del Lavoro di Frosinone Enzo Valente su questi giorni decisivi per il futuro dell'Ideal Standard.

Le sue parole: "Ci aspettiamo da parte dell’Ideal Standard piena collaborazione e nessun ostacolo alla reindustrializzazione del sito di Roccasecca. Se così non fosse siamo pronti a mobilitarci assieme a tutto il territorio a difesa del lavoro e dell’intera economia".

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Cassinate-Crisi Ideal Standard di Roccasecca: saltato l’incontro, radiocassinostereo.com, 5 febbraio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment