Il  2018 e le norme sugli assegni familiari
Il 2018 e le norme sugli assegni familiari. 

L'Inps ha reso note le nuove soglie e i nuovi importi adeguati ai limiti di reddito. Dal 1' gennaio 2018 sono stati rivalutati sia i limiti di reddito familiare ai fini della cessazione o riduzione della corresponsione degli assegni familiari e delle quote di maggiorazione di pensione, sia i limiti di reddito mensili per l'accertamento del carico ai fini dei diritto agli assegni stessi. il trattamento minimo del Fondo pensioni lavoratori dipendenti risulta fissato dal 1° gennaio 2018 e per l'intero anno nell'importo mensile di euro 549,71. I limiti di reddito mensili sono, pertanto: euro 714,62 per il coniuge, per un genitore, per ciascun figlio od equiparato; euro 1250,58 per due genitori ed equiparati. 

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

L’importo dell’assegno al nucleo familiare (ANF) riconosciuto dall’Inps alle famiglie dei lavoratori dipendenti o dei pensionati da lavoro dipendente ammonta quest’anno a 141,30 euro.

Si tratta di un sostegno economico che viene corrisposto a nuclei familiari composti da più persone e con un reddito complessivo inferiore a quello determinato ogni anno dalla legge.

Per le domande relative a quest’anno, il valore dell’indicatore della situazione economica equivalente è pari a 8.555,99 euro.

Tutt'altro capitolo è quello che si apre durante la disoccupazione: in questo periodo si ha diritto a percepire gli assegni familiari?

Al riguardo ricordiamo che l’indennità di Nuova Assicurazione sociale per l'Impiego, introdotta nel 2015, in sostituzione delle vecchie ASpI e mini Aspi, che a loro volta avevano preso il posto dell'indennità di disoccupazione ordinaria, è una prestazione economica, o sussidio, a favore dei lavoratori dipendenti che perdono involontariamente il lavoro.

Lo scopo di questa indennità mensile di disoccupazione universale è quello di raggruppare in un’unica misura le disoccupazioni e le mobilità, per cui spetta alla generalità dei lavoratori dipendenti ed è proprio per questo motivo durante la NASpI è garantita la possibilità di richiedere gli assegni familiari ANF da parte di chi ne abbia diritto.

A loro volta gli assegni familiari ANF sono anch’essi una prestazione economica che l’INPS eroga a determinate condizioni, direttamente o tramite i datori di lavoro, a sostegno delle famiglie dei lavoratori dipendenti, assimilati e pensionati AGO.

Gli ANF non sono però una prestazione automatica, sarà quindi cura del lavoratore richiederli al datore di lavoro, o nel caso di disoccupazione, direttamente all’INPS.

L’Assegno al nucleo familiare spetta se il nucleo familiare è composto da più persone ed il reddito familiare rimane entro determinati limiti riassunti dall’INPS in apposite tabelle ANF ogni anno, mentre è sulla base del reddito complessivo e il numero dei componenti il nucleo familiare che viene fatto il Calcolo Assegni Familiari ANF.

Come fare domanda di ANF durante la NASpI?

La procedura è molto semplice e si fa domanda tramite i consueti canali telematici che si usano per la richiesta di disoccupazione.

Ovvero: da area riservata al cittadino tramite PIN personale INPS di tipo dispositivo; tramite patronato; via call center numero verde INPS 803164 o 06164164 da mobile.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Disoccupazione NASpI e Assegni Familiari Anf, ecco come funziona, lavoroediritti.com, Antonio Maroscia, 12 febbraio 2018.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment