Dietro le quinte e nelle pieghe dei 5 milioni di euro versati per Inter-Juventus
Dietro le quinte e nelle pieghe dei 5 milioni di euro versati per Inter-Juventus

Si fa presto a dire record. Le cifre raccolte dal cassiere di San Siro per Inter-Juventus sono impressionanti, ma la notizia non è il  numero di spettatori perchè quando lo stadio di Milano è sold out, gli spettatori sempre 80mila o giù di lì sono e non possono starcene di più a livello di capienza. La notizia quindi può essere solo il record d'incasso e a questo punto a fare notizia sono i prezzi dei biglietti. Senza fare la morale alle società di calcio, all'Inter in questo caso in quanto società organizzatrice, è assolutamente normale che almeno due partite l'anno siano i jolly che un club si gioca per fare grandi numeri ai botteghini. Ma nel caso di Inter-Juventus i prezzi sono veramente alti.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Quando a metà degli anni Settanta, il Napoli spese 2 miliardi di vecchie lire per l'acquisto del centravanti Beppe Savoldi dal Bologna, si dimise il presidente della Federcalcio: era una Italia che sapeva ancora dare valore al denaro e sapeva ancora indignarsi.

Oggi, nel 2018, quasi 45 anni dopo, che per una partita di calcio si superano i 5 milioni di euro di incasso (10 miliardi di vecchie lire o giù di lì), non si dimetterà nessuno.

Perchè il tifoso è sempre lì, accanito, appassionato, brontolone, critico, ma è sempre al suo posto.

Scorrendo i prezzi al botteghino dei biglietti per Inter-Juventus del 28 aprile a San Siro, si scopre che una famiglia di 3 persone, per andare a vedere la partita non nelle zone nobilissime delle Poltroncine e nemmeno al Primo anello rosso, ma per una prestigiosa ma non troppo Tribuna arancio nemmeno centrale deve spendere 3 volte 175 euro, ovvero 525 euro.

Gli altri costi mirabolanti dei biglietti: 375 euro per una Poltroncina rossa centrale, 185 euro per una Poltroncina arancio e 95 euro per un "Terzo" anello rosso.

Così e se vi pare...c'è bisogno di soldi per tirare avanti e con l'incrocio pericolosissimo di Inter-Juventus si punta a fare il vero, grande, ultimo, incasso-stadio della stagione.

Nel recente passato la voce di bilancio degli incassi al botteghino stadio era irrilevante rispetto ai diritti tv, ma con questa ondata di aumenti dei biglietti le cose sono destinate a cambiare.

Nelle due partite giocate in casa contro Milan e Juventus, l'Inter ha incassato sostanzialmente 10 milioni di euro...

Dunque è diventato ufficiale: il clou del sabato sera tra Inter e Juventus vedrà polverizzare ogni record al botteghino: gli oltre 5 milioni di euro di incasso, frutto dei 78.328 biglietti venduti, sono un primato non solo per la Serie A ma per tutta Italia.

Lo ha comunicato l'Inter con un tweet, ringraziando i tifosi. ''Con 78.328 spettatori - si legge - #InterJuventus è sold out. Oltre 5 milioni di incasso, record assoluto per il calcio italiano. Grazie #InterFans''.

E' stato quindi battuto il record precedente, rappresentato dai 4.8 milioni registrati nel derby d'andata contro il Milan.

Alla prossima...

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Fonte interna www.we-news.com.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment