Sicilsaldo in Messico, garantisce SACE
Sicilsaldo in Messico, garantisce SACE. 

Scommessa? No, commessa! Suona meglio ed è più rassicurante per tutto il polo di Gela che spesso è stato messo in discussione negli ultimi anni per i livelli occupazionali in generale. La gara vinta nello specifico da Sicilsaldo in Messico conferma non soltanto l'internazionalizzazione del gruppo, ma anche e soprattutto la capacità dell'Italia di essere competitiva sui fronti caldi dello sviluppo. L'obiettivo centrato è la realizzazione di un metanodotto negli Stati messicani di Sonora e Chihuahua. Dal canto suo Sicilsaldo è una azienda gelese, nel comprensorio nisseno di Caltanissetta, specializzata in servizi di Engineering, Procurement, Construction.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

La Sicilsaldo di Gela ha ottenuto un contratto da 80 milioni di euro per la realizzazione di un metanodotto in Messico.

L'operazione e' stata chiusa con il supporto assicurativo-finanziario di SACE - che insieme a Simest costituisce il polo dell'export e dell'internazionalizzazione del Gruppo Cassa Depositi e Prestiti.

Sace ha fornito all'azienda le garanzie necessarie per la buona esecuzione dei lavori connessi alla realizzazione del metanodotto per la tratta Salamayuca-Sasabe.

SACE, lo ricordiamo, è una società per azioni del gruppo italiano Cassa Depositi e Prestiti, specializzata nel settore assicurativo-finanziario, attiva proprio nell'export credit, nell'assicurazione del credito, nella protezione degli investimenti, nelle garanzie finanziarie, nelle cauzioni e nel factoring, partecipata al 100% da Cassa Depositi e Prestiti.

Il Gruppo assume in assicurazione e in riassicurazione i rischi a cui sono esposte le aziende italiane nelle loro transazioni internazionali e negli investimenti all'estero.

Proprio il caso di questo progetto del valore complessivo di circa 560 milioni di dollari che attraversera' gli stati di Chihuahua e Sonora, nella regione settentrionale del Messico, e avra' una lunghezza complessiva di 650 chilometri. 

Francesco Liardo, Cfo (Chief Financial Officer), il manager responsabile della gestione generale delle attività finanziarie di Sicilsaldo, ha dichiarato: "Il supporto di Sace non si limita alla pura e semplice assistenza assicurativo-finanziaria".

Non solo: "La crescita di volumi del gruppo all'estero ha trovato in Sace una leva importante sin dai primi anni di attivita', consentendoci una piu' agevole penetrazione nei mercati internazionali".

Dal canto suo Sicilsaldo e' specializzata nella costruzione di impianti e reti di oleodotti e condotte multiutility.

Con 3,7 miliardi di beni esportati nel 2016 (+5,6%), il Messico e' un mercato prioritario per le imprese italiane.

Sace, nel suo Rapporto annuale sull'export, configura questo Paese fra le 15 geografie a maggior potenziale per le esportazioni italiane nei prossimi 4 anni, con un tasso di crescita medio annuo del 3,3%.

C'è dunque una nuova frontiera per l'impresa e gli investimenti italiani di settore, un segmento di mondo nel quale andare ad esportare manodopera e ad acquisire risorse: il miglior modo per difendere i posti di lavoro, e se possibile incrementarli, è proprio questo: essere pronti, reattivi e competitivi.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Da Gela al Messico, 80 milioni per la realizzazione di un metanodotto, nuovosud.it, 10 Ottobre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Log in to comment