Il Congresso del  Partito comunista cinese:  ripercussioni su Milano e sul calcio?
Il Congresso del Partito comunista cinese: ripercussioni su Milano e sul calcio? 

I soldi cinesi sul calcio europeo, per fare business ma anche per attirare sulla Cina entusiasmo per il calcio. Per poterlo poi insegnare in Patria, diffonderlo e farne uno sport che porti la Cina ai vertici. E' il disegno di Xi Jinping, il numero uno del Governo e del Partito comunista cinese. Se il Congresso 2017 del Partito comunista cinese confermerà questa linea, i Club europei di calcio con quote di maggioranza detenute da proprietà cinesi potranno continuare a beneficiare di investimenti importanti. Altrimenti, come è accaduto nel corso del calciomercato estivo dell'Inter nel 2017, potrebbero esserci delle strette.

Copyright © All Rights Reserved - We-News.com

Antenne dritte? Fischiano le orecchie?

Una volta per capire quali erano gli umori e quali erano le prospettive di Milan e Inter, bisognava piazzarsi con le telecamere davanti a Villa San Martino di Arcore (casa Berlusconi), oppure distribuirsi fra i portici del centro di Milano (uffici Moratti).

Oggi no, bisogna attendere le immagini e i sussurri, i dispacci e i disegni programmatici addirittura del Congresso del Partito comunista cinese.

La Cina è entrata in una "nuova era" in cui dovrà diventare "un grande, moderno Paese socialista" entro la meta’ del ventunesimo secolo, ma per raggiungere questo obiettivo, Pechino dovrà andare incontro a "sfide impegnative" per il suo modello di sviluppo.

Questo messaggio dell presidente cinese, Xi Jinping,rivolto ai 2280 delegati del Partito Comunista Cinese giunti a Pechino da tutte le provincie della Cina per partecipare al diciannovesimo Congresso del partito, può assomigliare ad una apertura al nuovo? Ad una conferma degli ingenti investimenti esteri cinesi nel dorato mondo del calcio europeo?

Ampio respiro, ma Xi Jinping non perde di vista l'economia reale, soprattutto nel futuro immediato...

Ricordiamo intanto quali sono le società calcistiche europee, il cui pacchetto azionario di quote di maggioranza si trova in mani cinesi: Milan, Inter, Parma, West Bromwich Albion, Granada, Real Oviedo, Aston Villa, Wolverhampton, Reading, Southampton, Newcastle, Ado den Haag, Nizza, Sochaux, Auxerre e Slavia Praga.

Sembra incoraggiare tutti questi Club il passaggio del presidente cinese in cui si fa presente che nella fase che si apre oggi, la Cina non intende proseguire da sola: "Non chiuderemo le porte al mondo”, sono state le parole di Xi, anzi, "diventeremo sempre piu’ aperti".

Xi ha promesso di "allentare in maniera significativa l’accesso al mercato e proteggere i diritti e gli interessi legittimi degli investitori stranieri".

Sarà così anche per le operazioni cinesi all'estero? Nel calcio ad esempio?

Nel frattempo, Milan e Inter vivono il Congresso cinese con stati d'animo diversi fra loro: il vero appuntamento che attende il Club rossonero è quello con il Gentleman agreement UEFA, vero e proprio crocevia per la nuova proprietà.

Dal  canto suo l'Inter vuole invece capire, proprio e direttamente dal Congresso, quali saranno le linee generali in tema di investimenti esteri riferiti al calcio, dal momento che il popolo nerazzurro spera infatti in un mercato importante a Gennaio.

«Quanto ti è piaciuto questo articolo???» ... Aiutaci:

1) Condividendolo sui Social Network;

2) e Registrandoti per Commentarlo QUI sotto.

Grazie di cuore!

 

FONTI:

Per il contenuto: Al via il Congresso del Partito comunista cinese: Inter e Milan spettatori interessati, calcioefinanza.it, 18 Ottobre 2017.

Per l'immagine: www.we-news.com

N.B. L'autore di questo articolo manleva da ogni qualsivoglia responsabilità questo sito e chi vi ci lavora per qualunque danno arrecato. Se pensi che ci sia stato dichiarato il falso e/o siano state commesse delle infrazioni legali, scrivici per poterti mettere in contatto direttamente con l'autore che si assume il 100% della responsabilità.

Articolo scritto da:

Mauro Suma, il Direttore Responsabile (leggi la sua biografia).

Tags: UEFAPechinoinvestitoriMilanBerlusconiMorattiInterNizza
Log in to comment